Memorial Mario Fiori (II ed.) – I brani in gara

1150128_498862840207166_1668620317_n

Ecco i sei brani, con i rispettivi autori, in gara per la seconda edizione del Memorial Mario Fiori. Clicca qui per il regolamento.

Il vincitore sarà proclamato entro le ore 12 di martedì 14 agosto. I concorrenti saranno avvisati del risultato privatamente, mentre sulla pagina Facebook “Francesco Guccini Fan Club” i brani saranno condivisi, a partire dalla detta data e per i cinque giorni successivi, ordinati dall’ultimo al primo classificato.

aggiornamento del 14 agosto 2018: in attesa della condivisione dei risultati sulla pagina, i partecipanti sono stati informati privatamente del risultato del Memorial.

Buon Ascolto!

CLASSIFICA FINALE:

-sesto posto (valutazione media 2/5)

CLAUDIO SCISCI (6 ottobre 1979)

“Musicista per esigenze espressive, credo sia giusto essere più veri e sinceri possibile per creare qualcosa di buono…”
brano: “Buco in acqua”

__________________________________________________________________________
– quinto posto (valutazione media 3/5)
GIUSEPPE DI MAIO in arte DIMASH  (12 maggio 1982)
“Cantautore, musicista, arrangiatore.
Diplomato al C.E.T. di Mogol come Compositore di musica leggera italiana nel 2007. Fonde la musica d’autore italiana a sonorità latine, si distingue per l’orecchiabolitá w l’ironia dei suoi testi. Arrivato alle fasi finali di Areasanremo 2016. Ultimo album pubblicato “A spasso fra le stelle” (Agosto 2017).”
brano: “Dj perreo en la playa”
______________________________________________________________________________________
-quarto posto (valutazione media 3,2/5)
ALESSIO LEONE (23 febbraio 1990)

“Ho imparato a strimpellare la chitarra da autodidatta intorno ai 18 anni, ma la mia più grande passione riguarda la scrittura di canzoni. Penso che la canzone sia un mezzo meraviglioso per raccontare una storia.”

brano: “Minù”

__________________________________________________________________________
– terzo posto (valutazione media 3,4/5)
LUCA SCHIAPPACASSE in arte GHIRO (18 dicembre 1991)
“Il mio stile compositivo ed esecutivo si basa sull’uso della chitarra arpeggiata in fingerstyle, a volte utilizzando la chitarra come una percussione, unito a linee vocali che richiamano il cantautorato folk italiano e internazionale e a testi spesso ispirati alla letteratura e alla filosofia.”
brano: “Walden (il canto dei boschi)”

_________________________________________________________________________
– secondo posto (valutazione media 4/5)
FERDINANDO CILIENTO in arte FERDINANDO (4 ottobre 1990)

“Il suo è un canto fuori sede. Un cantautorato 2.0 in cui l’artista fonde liberamente
le sue influenze : dalla musica d’autore alle sperimentazioni indie, dall’elettronica al pop, fino a trovare una dimensione del tutto personale.”

brano: “Il vento dell’Irpinia”

______________________________________________________________________________
– primo posto (valutazione media 4,4/5)
DAVIDE PESCETELLI (19 giugno 1988)
“Non vorrei dover scrivere la mia autobiografia; mi annoierei leggendola.”
brano: “Il faro”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Documenti Gucciniani. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...